info@nextdestinationgo.it +39 081 5066628

Aperitivo in viaggio

Dieci cocktail per dieci paesi del mondo. 

Cosa c’è di meglio di un cocktail dal sapore deciso, bevuto dopo il lavoro con un amico? Oppure, in vacanza, di un drink fresco con ghiaccio e lime bevuto al tramonto su una spiaggia con la sabbia candida? I cocktail sono indiscutibilmente legati per origine e nel nostro immaginario a dei luoghi nel mondo.

Seguiteci in un viaggio alla scoperta dei cocktail nel mondo.

1. Negroni, Italia 

Il bel paese ha il merito di aver dato i natali a diversi cocktail entrati nella storia. Il più conosciuto è senza dubbio il Negroni. Nacque a Firenze negli anni ’20 dal Conte Filippo Negroni che stufo di bere sempre l’Americano, chiese un’aggiunta di gin. Da qui la sua nascita. In poco tempo ha spopolato non solo in Italia, ma anche all’estero.

Ingredienti: gin, bitter campari, vermut rosso e una fettina d’arancia.

2. White Russian, Belgio

A dispetto di quanto possa suggerire il nome il White Russian è stato inventato a Bruxelles. Un cocktail dal gusto delicato e cremoso, portato alla notorietà, oltre che per il suo sapore, dal film “Il Grande Lebowski”, in cui il protagonista ne va matto.

Ingredienti: vodka, liquore al caffè, latte o panna

3. Gin Tonic , Gran Bretagna

La storia del Gin Tonic è sconosciuta ai più, nonostante questa bevanda sia uno dei cocktail più amati di sempre. La sua storia ci porta indietro nel tempo, precisamente ai tempi in cui il Regno Unito esercitava il suo dominio coloniale in India. Ebbene sì il gin tonic è stato fatto per la prima volta in India durante l’ occupazione inglese ed era originariamente utilizzato come rimedio per la malaria. Che abbia funzionato o meno, il gin tonic è sempre una garanzia e soprattutto lo sanno fare tutti! Un cocktail raffinato che si presta molto bene a un lavoro di ricerca per le migliori combinazioni di gin aromatici e acque toniche. Un vanto tutto britannico dal gusto intenso e speziato che ben si combina con il sapore di piante aromatiche come rosmarino e ginepro.

Ingredienti: gin, acqua tonica

3. Mojito, Cuba

Lo sappiamo tutti, il mojito è stato inventato a Cuba, nello specifico nel bar Bodeguita del Medio, notoriamente frequentato da Ernst Hemingway la cui frase “My mojito in La Bodeguita, My daiquiri in El Floridita “, scritta anche nel bar, rimase famosa. Un cocktail che spopola nei nostri locali, perfetto sulla spiaggia è il drink dell’estate per eccellenza. Degno di citazione il «cugino» Cuba Libre una variante simile al mojito con l’aggiunta della cola.

Ingredienti: rum, zucchero di canna, foglie di menta, acqua gassata, succo di lime.

4. Margarita, Mexico

Il più famoso cocktail messicano è nato negli anni ’30 ed è famoso nella variante con ghiaccio shakerato (margarita on the rocks) o con ghiaccio mescolato (frozen margarita). Il cocktail messicano per eccellenza. Fresco dal retrogusto aspro, spesso servito con un leggero strato di sale sul bordo del bicchiere. Ben si adatta a varianti aromatizzate alla frutta o shakerate ad ampliarne i profumi.

Ingredienti: tequila, triple Sec, lime

5. Sangria, España 

La sangria è famosa in tutta la Spagna, ma la ricetta cambia a seconda delle zone, la versione più famosa è con gli ingredienti che vi ho indicato, ma in Catalogna si usa la variante con vini bianchi o spumante al posto del vino rosso.

Ingredienti: vino rosso ad alta gradazione alcolica, limone, arancia, rum/brandy, zucchero e chiodi di garofano, cannella e seltz.

6. Moscow mule: pensavate russiae invece… U.S.A

 Il nome deriva dal fatto che gli americani negli anni ’50 (periodo in cui è stato inventato) associavano la vodka inevitabilmente alla Russia. E’ stato invece creato per la prima volta in un bar di Los Angeles, precisamente in Sunset Boulevard.

Ingredienti: vodka, ginger beer e lime.

Sempre in U.S.A nasce il Manhattan 

E’ il nonnino della combriccola, essendo stato inventato nel 1874 da un barman del Manhattan Club di Manhattan appunto, New York City. Un cocktail che si intona perfettamente con i grattacieli della grande mela. Onnipresente compagno delle protagoniste della serie tv Sex and the City, dal gusto delicato e dall’appeal tipicamente femminile. Un drink trendy e raffinato adatto per una serata tra amiche dopo il lavoro.

Ingredienti vodka, cointreau, succo di lime, succo di mirtillo.

7. Singapore sling, Singapore 

Della sua storia si sa poco, a parte che è stato creato dal barman dell’ hotel Raffles di Singapore.

Ingredienti: gin, triple sec, granatina, ananas, lime, angostura

8. Cipirinha, Brasil 

Un drink che fa venir voglia di ballare il Samba, il suo nome deriva da Caipira, l’appellativo utilizzato dai brasiliani per indicare gli abitanti delle zone rurali. Esso incarna appieno lo spirito carioca e la leggenda vuole che sia stato proprio questo a rendere così euforico il popolo brasiliano.

Ingredienti: cachaça, lime, zucchero bianco, ghiaccio

9.Piña Colada, Puerto Rico 

Vi sono varie leggende sulla nascita di questo cocktail, la più accreditata è quella che vuole come creatore un tal Don Ramon Portas Mingot a San Juan, dove c’è addirittura una targa in marmo a ricordare lo storico evento. Dolce come il tempo passato sulle spiagge del Porto Rico, la Piña Colada è un cocktail allegro perfetto per uomini e donne. Ottimo da sorseggiare sotto l’ombrellone come in una calda serata d’estate, è il perfetto drink tropicale.

Ingredienti: rum chiaro, latte di cocco, succo d’ananas

10. Mai Tai, Polinesia

Di origine californiana ma da sempre associato alla polinesia. Portato alle luci della ribalta da Elvis Presley, il re del Rock ‘n’ Roll, che lo sorseggiava beatamente nella pellicola Blue Hawaii. Un cocktail dolce e rinforzato da due diversi tipi di rum certamente in grado di rendere facilmente allegri.

Ingredienti: rum scuro, rum chiaro, curacao, succo di lime.

 

…. in poche parole,  cocktail per tutti i gusti!